Tipi di fondazioni per pannelli solari

La soluzione ottimizzata per le fondazioni dei pannelli solari dipende principalmente dalle condizioni del suolo, che devono essere analizzate in profondità prima di scegliere il tipo di fondazione  

Infatti, troppo spesso uno studio geotecnico inadeguato può portare a un sovradimensionamento delle fondazioni, con un conseguente aumento dei costi.

 Per sapere come si comporterà il suolo sotto una centrale solare è obbligatorio effettuare una indagine geologica con un’esaustiva campagna di test in situ. La campagna include normalmente vari tipi di test di laboratorio e sondaggi.

La profondità dei sondaggi suole variare, soprattutto se i materiali non sono uniformi, mentre il numero dei sondaggi dipende dalle dimensioni dell’impianto. Come ordine di grandezza potrebbero essere necessari tra i 5 ed i 10 sondaggi per MW, anche se il numero effettivo varierà da progetto a progetto.

La resistenza meccanica del suolo e una quantità sufficiente di informazioni sui parametri geotecnici sono quindi fornite all’ingegnere strutturale incaricato della progettazione delle fondazioni dei pannelli.

Grazie a queste informazioni di partenza l’ingegnere potrà creare un modello rappresentativo del suolo e scegliere il tipo di fondazione più adeguato. E’ importante osservare come possano esistere casi in cui varie soluzioni tecniche possono funzionare – di norma si sceglierà la più economica.

In generale esistono due famiglie di tipologie di fondazioni per il pannelli solari, chiamate “superficiali” e “profonde”.

Le fondazioni superficiali (anche dette “su plinti”), in calcestruzzo armato, sono solitamente quadrate o rettangolari e vengono realizzate in situ.

Non sono rapide da realizzare ed hanno il problema aggiuntivo di dover essere smantellate in alcuni casi alla fine del progetto.

Le fondazioni profonde utilizzano invece pali ed hanno una profondità di vari metri. I pali riducono le dimensioni del plinto (in alcuni casi non e’ proprio necessario).

Al momento nei progetti fotovoltaici vengono utilizzati fondamentalmente tipi di pali:

  1. Trivellati (fondamentalmente viene fatto il foro e inserito il calcestruzzo)
  2. A vite (assomigliano a un cavatappi gigantesco)
  3. Micropali (vari pali di piccolo diametro collegati ad un “dado” superiore)

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *